sabato 14 gennaio 2017

Quanto costerà lo scandalo HSH Nordbank al contribuente tedesco?

L'economista tedesco Martin Hellwig su wirtschaftsdienst.eu prova a fare il conto di quanto potrebbe costare al contribuente tedesco il salvataggio di HSH Nordbank. Secondo Hellwig al momento siamo sui 17 miliardi di euro a carico dei 2 Laender, Amburgo e Schleswig-Holstein, ma il conto è provvisorio perché la banca ha ancora perdite nei bilanci e in queste condizioni non è vendibile entro il 2018, come concordato con l'UE. Tutto ovviamente nel silenzio dei media tedeschi che continuano ad occuparsi solo del salvataggio pubblico di MPS. Da wirtschaftsdienst.eu
I media tedeschi si indignano per lo scandalo Monte dei Paschi di Siena ma tacciono sullo scandalo HSH Norbank. Nel caso HSH Norbdank i costi per il contribuente tedesco saranno sicuramente maggiori rispetto a quelli che lo stato italiano dovrà sostenere per Monte dei Paschi di Siena.

Ad inizio dicembre HSH Nordbank, per poter coprire le perdite accumulate, ha annunciato l'utilizzo completo delle garanzie offerte dai Laender Amburgo e Schleswig-Holstein. Quando nel 2009 le garanzie furono concesse, si diceva che al contribuente non sarebbero costate nulla, servivano solo per tranquillizzare i creditori della banca. Anche quando nel 2013 la garanzia è salita da 7 a 10 miliardi di euro, si ripeteva che in fondo al contribuente non sarebbero costate nulla, si trattava solo di ridurre la richiesta di ricapitalizzazione delle autorità di controllo; la garanzia bancaria, si diceva allora, sarebbe stata utilizzata solo per 1.2 miliardi di euro. Pero' ora scopriamo che hanno bisogno di 10 miliardi di euro! Secondo un calcolo fatto nel luglio 2016 da Peter Nippel dell'Università di Kiel, io ipotizzo che ai 2 Laender la garanzia pubblica costerà circa 7.4 miliardi di Euro (detratti i 2.4 miliardi di euro che i Laender hanno incassato dalla banca per la garanzia). Nel calcolo totale delle perdite accumulate devono essere considerati anche i 9.2 miliardi di Euro che i 2 Laender hanno apportato alla banca come capitale proprio (dedotti i dividendi). Considerando che il bilancio dello Schleswig-Holstein è di 11 miliardi di euro, non stiamo certo parlando di spiccioli.

Nel 2016 ancora una volta i Laender hanno aumentato i loro rischi. Nel giugno 2016 sono stati trasferiti ad una Bad Bank crediti deteriorati per un valore nominale di 5 miliardi di euro: secondo una valutazione di Pricewaterhouse Coopers il loro "valore di mercato" doveva essere di circa 2.4 miliardi di euro. I 2.6 miliardi di differenza sono stati calcolati come perdita ed imputati sulla garanzia. Sul presunto valore di mercato di 2.4 miliardi di euro al 30 settembre 2016 c'è stata una ulteriore correzione per un valore di circa 340 milioni di euro. Anche i residui 2 miliardi di euro di valore sono ancora un rischio - a carico dei Laender.

Secondo l'accordo con la Commissione Europea, la banca può' trasferire a investitori privati prestiti in sofferenza per un valore nominale di 2 miliardi di Euro, ai 2 Laender invece fino a 6.2 miliardi di euro. I crediti problematici rimasti nel bilancio della banca impediranno fino al 2018 la privatizzazione della banca, a meno che i Laender non siano disposti ad indennizzare gli acquirenti per le eventuali perdite. E questo potrebbe costare altri miliardi di euro - in aggiunta alle voci già considerate, vale a dire 17 miliardi di euro.

I responsabili della banca e dei governi regionali hanno impedito una discussione pubblica su quanto stava accadendo occultando i fatti e truccando i bilanci. I provvedimenti a sostegno della banca deliberati nel 2009, 2013 e 2015/2016 si basavano su previsioni chiaramente sbagliate. Cosi' nel 2013 si sosteneva che la crisi del trasporto navale si sarebbe conclusa entro la fine del 2014, e questo nonostante la sovraccapacità e la pressione sui margini fossero sempre piu' forti. Il piu' grande finanziatore di flotte navali al mondo (HSH Nordbank) non riusciva a capire o non voleva capire come funziona il mercato dei suoi debitori. La banca con le sue solite trimestrali positive cercava solo di diffondere ottimismo, ma questi guadagni potevano essere mostrati solo perché la svalutazione dei crediti deteriorati non era coperta dalla banca, ma dalle garanzie dei 2 Laender. 

In Schleswig-Holstein presto ci saranno le elezioni. Il governo regionale spera di tenere HSH Nordbank fuori dalla campagna elettorale, come erano già riusciti a fare nel 2015 ad Amburgo. In democrazia pero' la responsabilità è un'altra cosa.

3 commenti:

  1. ubi maior minor cessat

    RispondiElimina
  2. Quale è l'articolo originale . Hai il link?
    Grazie

    RispondiElimina
  3. Metto sempre il link all'articolo originale, cmq è questo: http://archiv.wirtschaftsdienst.eu/jahr/2017/1/hsh-nordbank-verantwortlichkeit-in-der-demokratie/

    RispondiElimina