domenica 17 maggio 2020

Fino a 3 anni di reclusione per chi brucia la bandiera dell'UE

Giovedi' sera il Bundestag ha approvato una nuova legge che prevede fino a 3 anni di reclusione per il reato di vilipendio della bandiera dell'UE oppure dell'inno europeo. Ne scrive RT Deutsch




Chiunque dia fuoco in pubblico alla bandiera dell'UE o alla bandiera di un paese straniero in futuro rischierà fino a tre anni di carcere. Il Bundestag giovedì sera ha approvato una modifica della legge corrispondente. Grazie a questa nuova legge anche l'inno dell'UE avrà una maggiore tutela.

Finora solo i simboli di stato della Repubblica Federale Tedesca erano protetti contro il vilipendio. Per gli emblemi nazionali degli altri paesi o dell'Unione Europea, una simile protezione era possibile solo a determinate condizioni

Con l'introduzione di un ulteriore passaggio nel codice penale, questa scappatoia legale in futuro non ci sarà piu'. D'ora in poi, infatti, le violazioni della nuova legge potranno essere punite con un massimo fino a tre anni di carcere o con una multa. Oltre al vilipendio della bandiera dell'UE e degli altri paesi, viene inclusa anche la loro distruzione, il danneggiamento o la deturpazione. Anche il solo tentativo è considerato punibile. I nuovi regolamenti hanno anche lo scopo di migliorare la protezione dell'inno dell'UE dagli insulti e dalle ingiurie. (...)

Il cambiamento introdotto era stato deciso in seguito agli incidenti del 2017 quando a Berlino dei manifestanti avevano fatto a pezzi delle bandiere israeliane. Christine Lambrecht, ministro federale della giustizia, sull'argomento ha commentato:

"Il rogo di una bandiera in pubblico non ha nulla a che fare con la protesta pacifica. Le bandiere in fiamme feriscono i sentimenti di molte persone."

Secondo il ministro tali atti alimenterebbero invece "l'odio, la rabbia e l'aggressività". Con l'estensione del reato appena approvata, d'ora in poi "per le bandiere straniere e i simboli dell'Unione europea dal punto di vista penale ci sarà una protezione uniforme", ha affermato il ministro.

2 commenti:

  1. Luciano - Italia18 maggio 2020 09:27

    Il rogo di una bandiera in pubblico non è mai piacevole. Tuttavia mi sembra un po' assurdo che si guardi al simbolo dell'Europa, ma non si operi concretamente e presto per la sua reale e forte definizione. Ho sempre l'impressione che non vi sia la reale volontà di costruire un'entità unita, coordinata che avrebbe anche il vantaggio di porsi seriamente in mezzo ai due 'giganti' USA e Cina che oggi stanno giocando a braccio di ferro per consistarsi il ruolo di leader mondiale. Perdite come il Regno Unito non fanno bene e non escluderei che qualcun altro, demotivato, agisca allo stesso modo.

    RispondiElimina
  2. Bene ottima legge. Una ragione in più per iniziare a bruciare la bandiera UE d'ora in poi.

    RispondiElimina