mercoledì 13 giugno 2012

Münchau: con l'uscita dell'Italia dall'Euro, inizierebbe la nostra crisi

Wolfgang Münchau su Der Spiegel ci ricorda ancora una volta quanto la Germania avrebbe da perdere dalla fine dell'Euro. La Germania è davvero ricattabile e i paesi del sud Europa ne sono consapevoli?
Dopo le banche spagnole, anche l'Italia dovrà chiedere la protezione del fondo salva stati? Gli aiuti disponibili non saranno abbastanza - l'Eurozona rischia il crollo. Ma come avverrà il crollo?

Abbiamo avuto diversi avvertimenti, come recentemente quello di Christine Lagarde o di George Soros: l'Euro rischia di disintegrarsi entro tre mesi. Io condivido la previsione. Al centro del problema non c'è la Grecia, ma Spagna e Italia.  Il punto è che i meccanismi attuali di salvataggio in caso di escalation della crisi non sarebbero sufficienti.

Dall'inizio: dopo una breve fase di euforia, i mercati hanno espresso una forte perplessità nei confronti del piano di salvataggio proposto per la Spagna. Con le 2 inizioni di liquidità di dicembre e febbraio, la BCE ha aiutato le banche spagnole ad acquistare titoli di stato spagnoli. Con il salvataggio approvato nel fine settimana, si è invece dato allo stato spagnolo del denaro per salvare le banche. Nei mercati finanziari, questa doppio salvataggio, viene paragaonato a 2 ubriachi in un bar che si appoggiano l'uno all'altro per restare in piedi.

I tassi a 10 anni sui titoli spagnoli sono al momento intorno al 6.8 % - e questo nel mezzo di una recessione e con una disoccupazione di quasi il 30%. E' solo una questione di tempo: la Spagna dovrà chiedere la protezione del fondo salva stati. Secondo le stime di JP Morgan la Spagna dal 2012 al 2014 dovrà finanziare 350 miliardi di Euro di debito pubblico. Con i 100 miliardi che saranno concessi alle banche, l'intero meccanismo di finanziamento del  fondo di salvataggio sarebbe esaurito. Rimarrebbe forse spazio per Cipro, ma nulla per gli altri.

Il problema non è la grandezza del fondo ESM, ma la sua struttura. Gli stati che rimangono fuori dall'ombrello, garantiscono per tutti quelli che sono sotto la protezione del fondo. Se la Spagna chiede aiuto al fondo, succedono 2 cose allo stesso tempo. Le garanzie totali offerte crescono. E sono sempre meno i paesi a garantire per questi prestiti. 

L'Italia non era preparata all'Euro.

La Spagna può ancora trovare un po' di spazio sotto la copertura del fondo, ma per l'Italia non c'è alcuna soluzione. Con i tassi di interesse oltre il 6%, un debito pubblico del 120% del PIL, ed una mancanza di crescita strutturale, l'Italia non potrà restare nell'Euro. L'Italia ha bisogno degli Eurobonds - probabilmente anche di un taglio del debito e di una strategia per il miglioramento della competitività. 

La nomina di Mario Monti come capo di governo l'anno scorso era stata accolta con una certa euforia dai mercati, ma il bilancio è deludente. Ha puntato sulle riforme sbagliate, e gli è mancata una base di potere politico. I sondaggi sulla sua popolarità sono crollati, e all'interno della coalizione che lo sostiene gli manca spesso l'appoggio. Alcuni parlano addirittura della necessità di elezioni anticipate.

Ma il problema dell'Italia non è il suo primo ministro. Il paese non era preparato all'Euro. Con l'ingresso nella moneta unica ha perso progressivamente la sua competitività. Anche negli anni buoni l'economia cresce di appena l'1%. E ora il paese è in una profonda recessione e ha un governo debole con poco tempo disponibile. 

L'Italia non è molto lontana dal punto in cui, senza l'aiuto esterno, non potrà rifinanziarsi sui mercati. Ma l'Italia è troppo grande per il fondo di salvataggio: secondo JP Morgan da qui al 2014 dovrà rifinanziare sui mercati 640 miliardi di Euro. Italia e Spagna insieme arrivano a 1  trilione di Euro. Si dovrebbe raddoppiare le disponibilità del fondo per poter coprire i fabbisogni di entrambi i paesi. E l'onere  complessivo dovrebbe essere sostenuto da Germania e Francia insieme. Sarebbe un suicidio economico e politico.

La combinazione di unione bancaria, fiscale e politica potrebbe risolvere il problema. E non sarebbe merito del nobile principio dell'unione politica, ma del concreto alleggerimento del debito che in questa situazione avrebbe un effetto positivo. Risolvere la crisi con un comunicato stampa sarà tuttavia difficile. Se al vertice di fine mese ci si mette d'accordo su un piano di unione politica da realizzare in 10 anni, l'effetto non sfiorerà nemmeno i mercati, e l'Italia resterà nella solita trappola del debito.

Allora in Italia, a causa dei tassi di interesse troppo alti, la pressione politica per un'uscita dall'Euro potrebbe crescere. In una tale situazione, mi aspetto che l'Italia non onori il suo debito estero. A differenza della Spagna, l'Italia sarebbe in grado di fare un'operazione di questo tipo. Nonostante il livello elevato del vecchio debito, il paese ha infatti un deficit  relativamente basso, che rende il paese abbastanza indipendente dal mondo esterno.

Un'uscita dell'Italia farebbe molto male alla zona Euro.

Con un'uscita dall'Euro e un taglio del debito, la crisi interna italiana sarebbe bruscamente interrotta. La nostra invece sarebbe appena iniziata. La grande maggioranza delle banche europee sarebbe a un passo dal collasso. I debiti tedeschi crescerebbero molto rapidamente, perchè si dovrebbe ricapitalizzare il settore bancario e si dovrebbero coprire le centinaia di miliardi di Euro di perdite legate al sistema Target -2. E chi pensa che fra i paesi europei non ci sarebbero profonde divergenze, allora non riesce a capire quello che sta succedendo in una crisi così profonda.

Un'uscita italiana danneggerebbe probabilmente molto piu' noi che l'Italia stessa - e questo sicuramente indebolisce la posizione tedesca nel negoziato. Non riesco proprio ad immaginare chi in Germania, a parte alcuni funzionari pubblici o degli economisti in pensione, possa avere interesse al collasso della moneta unica.

Quando l'ex capo economista della BCE Otmar Issing sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung argomenta contro l'unione fiscale e l'unione bancaria, nasconde le conseguenze che ci sarebbero se si seguisse il suo ragionamento. Poiché è un uomo intelligente, suppongo che prenda in considerazione tacitamente il collasso della moneta unica. Si occupa solo dei principi. La domanda che dovremo porci è se questi principi valgono una nuova crisi economica mondiale. Vogliamo ripetere gli errori che le precedenti generazioni hanno fatto seguendo fermamente i loro principi?

Comunque vada, sono gli ultimi mesi di questa fase della crisi. Potrebbe arrivare l'unione politica con una condivisione dei debiti: allora il conflitto si sposterebbe alla politica interna. Oppure l'Euro si disintegra. E allora avremo una categoria di crisi completamente nuova.
-->

28 commenti:

  1. Mi chiede perché si è così sicuri che, condividendo debiti e porcate varie di altri stati e diluendoli per 27 non si rischia che la speculazione possa provarci contro gli Stati Uniti d'Europa invece del singolo stato come l'Italia, la Spagna o la Grecia. Penso che la paura dei paesi Core sia questa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo già sotto gli stati uniti d' america, in quanto le agenzie di rating che raccontano un mare di cazzate su di noi e fanno salire o scendere lo spread a loro piacimento, sono tutte americane e peggio ancora ne fa parte il vostro (per me non riesco a dirlo) presidente del consiglio.

      Elimina
    2. vorrei dire un paio di cose ...............

      La prima è che Soros e company ci ha fatto perdere il 30 % del potere d'acquisto nel 1993 facendoci uscire dallo sme (stessa sorte è capitata all'inghilterra ) il giappone ha il doppio del nostro debito rispetto al pil ma rispetto a noi non ha internazionalizato il debito .
      fuori i massoni dall'italia

      Elimina
  2. una volta tanto Munchau smette i panni del gufo per un esercizio di sano realismo, e queste parole svelano il tasso di ideologismo che muove l'azione della Merkel, siamo tutti nella stessa barca che affonda ma c'è qualcuno che si ilude di di salvarsi gettando in mare le donne ed i bambini: purtroppo i tedeschi sono capaci di tutto, 2 guerre non sono bastate, c'è poco da sperare che rinsavisca.

    RispondiElimina
  3. Beh Münchau dimostra che esistono tedeschi di buon senso, ...sarà una mosca bianca? Speriamo di no.

    MarioC

    RispondiElimina
  4. ok la colpa è dei tedeschi come sempre....:-)
    Scilipoti e la Santachè che vuole fare il Presidente del Consiglio e 20 anni buttati via in Italia grazie ad una classe politica peggio che in Uganda
    non contano una cippa
    in Italia sempre e solo chiagna&fotti alla Toto' vero?

    Riflettete su questo oltre a pensare di ricattare la Germania per poter pagare poi lo stipendio alla Santachè, a Casini, a Bersani ed a Scilipoti....

    http://www.ilgrandebluff.info/2012/06/tentiamo-di-andare-oltre-alle-solite.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatotrader, non sono anti a priori, su questo blog abbiamo tradotto tutti gli orientamenti politici: ma quasi tutta la stampa, ad eccezione di Die Zeit diretta dall'italiano Di Lorenzo, è appiattita sul rigorismo merkeliano.

      Se ti puo interessare, capisco in pieno i tedeschi quando dicono che non ne vogliono sapere di pagare per gli altri. Mi sembra una reazione piu' che naturale.

      Per capire la weltanschaaung tedesca del momento, consiglio vivamente la lettura di:

      Primi della Klasse, di Alberto Krali, un grande germanista italiano, Cairo Editore

      Elimina
    2. Molti anni fa mi impegnai a fondo per la realizzazione dell'Unione Europea e sono sempre rimasta un'europeista convinta. Ora, però, la realtà è molto diversa: l'Unione è stata venduta ai grandi capitali e i cittadini europei sono stati traditi da una classe politica ora corrotta (come nel caso italiano), ora troppo rigorista, ora troppo presuntuosa, ora troppo troppo ignorante e da una dirigenza europea asservita e venduta.
      Da autentica europeista ora dico che l'Unione Europea deve essere affondata: dobbiamo ricominciare tutto da capo. Ci hanno reso schiavi, hanno tradito la democrazia. Questa Unione Europea ci porterà a un nuovo conflitto mondiale, ci porterà a una nuova dittatura criminale.
      Eli Luc

      Elimina
  5. all'autore del Blog
    che sta facendo un lavoro utilissimo
    ma che allo stesso tempo è un po' carognone con i crucchi
    io chiedo
    mi è sembrato di capire che lavori in Germania...
    ma perchè non torni in Italia visto che i Crucchi sono così brutti e cattivi?
    Ho capito male?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beato, potrei chiederti la stessa cosa, se ti piace tanto la Germania perché non ti trasferisci?

      Elimina
    2. Mi sto già trasferendo parzialmente...
      e ci sto facendo un sacco di Business
      e mi trovo benissimo...
      e di certo non mi lamento del piatto che mi sta dando tanto belle cosette da mangiare...

      Se c'è uno straccio di UE
      allora bisogna sfruttare le occasioni dove ci sono
      esattamente come in USA chi è in un Alabama in crisi
      magari se ne va in Illinois a recare migliori occasioni....

      Poi se vogliamo fare le analisi per pregiuizi storicizzati....allora fate pure....

      Io giudico in res e mi adatto di conseguenza
      e molto spesso sono a Berlino e mi trovo molto meglio che in Italia con Scilipoti...
      e tu?....;-)
      Torna qui e poi capirai tante tante cosette
      e la Merkel ti sembreà molto meno un orco cattifo...:-)

      Elimina
    3. Abbiamo l'io un pò grande...,
      ed il resto degli Italiani?, facciamo tutti business in Germina, anziani, bambini, invalidi, operai, etc... ?

      Tu ti sei sistemato, ben per te, ma non occuparti della Politica di un Paese se pensi solo al tuo personale.

      grazie

      Elimina
  6. fammi capire Beatotrader, tu dai per scontato che ormai questo paese più che scilipoti e santachè non saprà sfornare?
    bhè allora di cosa stiamo parlando? dillo chiaro almeno: per il bene dell'italia è meglio che il paese venga gestito dall'estero, perchè mai e poi mai potrà cambiare. quindi cediamo tutti i poteri ed i patrimoni dello stato perchè non sappiamo gestirli.
    amen!

    RispondiElimina
  7. #Beatotrader: non si tratta di chignofottismo ;), la Germania è l'elemento più forte di una cordata ma non perde occasione per esplicitare che non "farà sicurezza" agli altri quando sono in parete perchè devono cavarsela da soli.... così il resto del mondo gioca al tiro al piccione con i suoi "compagni" sapendo che se cadono si schianteranno (ovviamente questo i piigs di essersi accasati con lei solo per bieco interesse e mirando alle sue risorse, ...allo stesso tempo incamera centinaia di mld di € pagandoli ad interessi negativi grazie alla paura)

    Dico che o decide di far squadra sul serio oppure meglio che ritorni al marco quanto prima, ripeto meglio buoni vicini o anche vicini indifferenti che coniugi litigiosi.

    MarioC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un ragionamento sensato
      compliemnti!
      Sopra alla media delle cazzate di commenti che qui leggo
      tipico di quand lasci i commenti NON MODERATI
      purtroppo la demo-anarchia web ha pro e contro
      come tutte le cose...:-)

      Elimina
  8. Vuoi vedere che adesso che mi sono deciso di emigrare in Germania,mi tocca poi ritornare di corsa in Italia.
    Non fate scherzi porca miseria

    RispondiElimina
  9. Voci dalla Germania lascia perdere Beato sappiamo tutti quali interessi ha assolutamente patetico nelle sue ultime analisi. Sei bravo si fai un bel lavoro ma mi dai fastidio ti dicono loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarebbero soddisfatti solo se traducessi un articolo che parla di facoltosi sud europei che comprano un appartamento a Berlino, facendo un bonifico in franchi svizzeri da una banca di lugano!

      Elimina
    2. siete veramente degli sfigati
      ma questa è l'atmosfera italiota da chiagna&fotti
      e dobbiamo tenerne conto
      inutile perdere altro tempo in questo blog...
      e non avete capito nulla

      sfigati....ed anche invidiosi/frustrati
      senza un minimo di pragmatismo...

      magari anche un eroico operaio italiano che mette solo 50mila euro in una casetta a Berlino (costano anche quello...)
      perchè gli da più possibilità di rivalutazione
      che un casetta in Italia
      per voi frustrati
      sarebbe un ricco speculatore che delocalizza a Lugano e poi sposta alle Cayman etc etc

      ed in più si protegge anche dall'euro break-up eventuale...
      ma per voi cosa conta proteggere i risparmi...?
      Sono solo cose da Briatore e da mafiosi
      e non da persone normali...vero?

      siete veramente dei poveri fessi...
      peccato...

      E le commissioni che uno prende sono solo una microscopica porzione di quanto un Gruppo d'acquisto fa risparmiare...
      ma anche questo è livore da sfigati frustrati...

      lo fate voi il Gruppo d'acquisto di 50 persone a Berlino per risparmiare anche il 30%?
      Ci lavorate voi anche la notte per coordinarlo e per metterlo a buon fine altrimenti perdi la palazzina?
      Avete costruito voi con un lavoro quotidiano da mane a sera per 4 anni di seguito un Blog da 200mila ccessi al mese per avere la potenza di fuoco per fare gruppi di acquisto?

      Bene ...se siete in grado
      fate pure voi...
      e fatelo gratis come immagino che voi frustrati lavoriate tutti i giorni...
      lavorate aggratis vero?

      Un cordiale saluto a tutta questa banda di frustrati e sfigati capaci solo a criticare chi fa...
      E se pensate che attaccando la Germania starete meglio in Italia
      buon per voi!

      Comunque
      UTILE questo blog
      anche se l'atmosfera dei lettori è da bar sport sfigato di provincia
      Lo continuerò a sfruttare nel modo giusto
      :-)

      Elimina
  10. Siamo seri el sior Beatoi es un bon samaritano che aiuda i diseredati a compriendere come este belo far felicitad del prossimo a suon di commissioni .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo come sempre....anonimo che non ci mette nè nome nè faccia
      non è questione di buon samaritano
      ma dove cazo vivi?
      in un covento di frati trappisti ed anche lì vedrai che t'inkulano (anche letteralmente)???
      QUI E' SOLO UN PROBLEMA DI RAPPORTO VANTAGGI/BENEFICI...
      TUTTO QUI
      Voi ci riparmiate/Guadagnate
      ed io ne beneficio di una piccola parte
      tutto qui
      funziona così da che mondo e mondo
      in qualunque gruppo d'acquisto
      Svegliatevi!
      E se siete gente che lavora per mantenersi
      e non che si fa mantenere
      queste cose le può capire senza problemi

      Elimina
  11. Meno male che gli italiani sono stati furbi e invece di svuotarsi le tasche nell'euforia consumista degli ultimi quindici anni, hanno messo dei soldini da parte ed ora esiste un risparmio privato, dato che quello pubblico è solo e soltanto un mare di debito infinito.
    Questa nazione è ancora in vita perchè i figli hanno alle spalle i genitori che hanno qualche fiorino in saccoccia, altrimenti s'era già peggio che in Grecia da un pezzo.
    La strada è lì fuori, non sta nei sistemi macroeconomici.
    Altrimenti Monti avrebbe rivoluzionato l'Italia.

    RispondiElimina
  12. Quelli che prendono il 6 x 100 di interessi sul debito pubblico sono usurai e vanno mandati a lavorare nelle miniere di carbone in siberia , giuseppe mg

    RispondiElimina
  13. Salve, sull'argomento in discussione solo per farvi presente che non tutti sanno che la lira italiana era ancora in corso in Italia fino al 6 dicembre 2011 e lo sarebbe rimasta fino a fine febbraio 2012, l'articolo 26 del decreto monti-Goldman ha tolto questa possibilità, mentre la germania, il marco è stato ritirato ma è ancora valido fino al 31-12-2099, quì la conferma

    http://thecurrencycommission.com/faq-banknotes.html?country=5

    ma quì ci casca l'asino, ecco perchè pubblico questo. Sentite:

    "Stampiamo marchi". Un lavoratore della zecca tedesca parla con Affaritaliani.it, Da lunedì scorso abbiamo ricominciato a stampare i marchi e smesso di stampare Euro”. A renderlo noto non è un parlamentare tedesco ma un lavoratore della zecca di Berlino che ha confidato la notizia ad Affaritaliani.it. “La notizia è top secret – rivela la fonte che, per ovvie ragioni, ha preferito rimanere anonima – tanto che gli organi di stampa tedesca lo sanno ma non lo dicono per evitare crisi di panico nei mercati.

    AVETE CAPITO BENE !!! PERCIO' L'ULTIMO VERTICE DELLA MERKULONA E DEL PROF. MONTI DI PIETA' E' SOLO UN BLUFF CHE NON RISOLVERA' NIENTE !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. personalmente ho da parte una donazione in franchi svizzeri fattami 13 anni fa e me ne guardo bene dal cambiarli in euro almeno sono sicuro che quando tutto andrà a puttane almeno quel poco che ho sarà ancora denaro e non carta da pulirsi il culo

      Elimina
  14. Una soluzione potrebbe essere quella di trasformare la BCE in banca centrale e pagatrice di ultima istanza come sono tutte le banche centrali le quali, creando moneta dal nulla, ripianano i debiti. Così è per gli USA con la FED, il Giappone ecc. I tedeschi dovrebbero abbandonare questo tabù, sotto l'accettazione di regole intelligenti che garantiscano che i paesi dei PIIGS nettano ordine in casa loro. Inoltre occorrerebbe varare regole serie ed efficaci contro la speculazione e di regolamentazione dele banche di affari. Senza queste la caduta della Germania è solo questione di tempo.

    RispondiElimina
  15. Wolfgang Münchau è un propagandista della Wall Street … L'obiettivo è di far pagare i tedeschi per la carta igienica mediterranea che si sono mangiati New York e Londra. Perciò dice che:

    »La combinazione di unione bancaria, fiscale e politica potrebbe risolvere il problema.«

    Certo. :)

    »Con un'uscita [italiana] dall'Euro e un taglio del debito, … [la crisi tedesca] sarebbe appena iniziata.«

    »Un'uscita italiana danneggerebbe probabilmente molto piu' noi che l'Italia stessa …«

    Probabilmente …

    »Vogliamo ripetere gli errori che le precedenti generazioni hanno fatto seguendo fermamente i loro principi?«

    Si capisce …

    »Oppure l'Euro si disintegra. E allora avremo una categoria di crisi completamente nuova.«

    In fatti, una crisi purificatrice avremmo.

    Come ha commentato Eli Luc su questa pagina: »l'Unione è stata venduta ai grandi capitali e i cittadini europei sono stati traditi da una classe politica ora corrotta (come nel caso italiano), ora troppo rigorista, ora troppo presuntuosa, ora troppo troppo ignorante e da una dirigenza europea asservita e venduta.«

    Sono corrotti e corrottissimi anche in Germania perchè badano agli interessi trasatlantici invece di a quelli tedeschi. E l'interesse trasatlantico è un'Europa asservita dove gli stupidi tedeschi fanno il capo per comandare gli altri a seconda delle esigenze della Nuova York.

    Un primo passo sarebbe di fucilare i politici euroholici dappertutto.

    RispondiElimina