venerdì 17 agosto 2012

Target2: termometro della crisi


Il vero termometro della crisi Euro sono i saldi Target2: specchio della fuga di capitali in corso, delle partite correnti  in deficit e del mercato interbancario bloccato.  Da Querschuesse.de


I saldi Target2 della Bundesbank su base mensile in miliardi di Euro dal gennaio 1999. Nel Luglio 2012 i crediti (saldi Target2 positivi) sono scesi di 1,361 miliardi rispetto al mese precedente raggiungendo 727,206 miliardi di Euro.


Saldi Target2 della Banca centrale olandese dal gennaio 1999 su base mensile. Nel giugno 2012 i crediti sono scesi (saldi target2 positivi) di -19,212 Miliardi di Euro rispetto al mese precedente raggiungendo i 123,299 miliardi di Euro


I saldi Target2 della banca centrale del Lussemburgo dal gennaio 2002. Nel luglio 2012 i crediti (saldi Target2 positivi) sono scesi di 1,263 miliardi di Euro rispetto al mese precedente, raggiungendo i 124,119 miliardi di Euro.



Saldi Target2 della Banca centrale finlandese in miliardi di Euro dal genanio 2001. Nel luglio 2012 i crediti (saldi Target2 positivi) sono scesi di 3,424 miliardi di Euro rispetto al mese precedente, raggiungendo i 59,05 miliardi di Euro.


Saldi Target2 della Banca centrale portoghese in miliardi di Euro dal gennaio 1999 ad oggi. Nel giugno 2012 le passività (saldi Target2 negativi) sono cresciute di 11,634 miliardi di Euro raggiungendo i -74,324 miliardi di Euro. 



Saldi Target2 della Banca centrale irlandese. Nel giugno 2012 le passività (saldi Target2 negativi) sono cresciute di 1,12 miliardi di Euro rispetto al mese precedente, raggiungendo i  -103,2 miliardi di Euro.


Saldo Target2 della Banca centrale italiana dal gennaio 2001. Nel gennaio 2012 le passività (saldi Target2 negativi) sono cresciute di 5,802 miliardi di Euro rispetto al mese precedente raggiungendo i -280,093 miliardi di Euro.



Saldi Target2 della Banca centrale greca in miliardi di Euro dal gennaio 1999. Nel gennaio 2012 le passività (saldi Target2 negativi) sono cresciute di 4,433 miliardi di Euro sul mese precedente, raggiungendo i -105,987 miliardi di Euro.


Saldi Target2 della Banca centrale spagnola su base mensile dal gennaio 1999. Nel luglio 2012 le passività (saldi Target2 negativi) sono cresciute di 14,852 miliardi di Euro a -423,272 miliardi di Euro.

Saldi Target2 della Banca centrale belga su base mensile in miliardi di Euro. Nel luglio 2012 le passività  (saldi Target2 negativi) sono cresciute di 10,022 miliardi di Euro rispetto al mese precedente, fino a 41,091 miliardi di Euro.


Saldi Target2 della Banca di Francia dal 2007 al 2012 su base mensile. Nel maggio 2012 le passività (saldi Target2 negativi) sono cresciute sul mese precedente di 21,919 miliardi di Euro, a -48,219 miliardi di Euro.



Saldi Target2 della Banca centrale austriaca su base annua dal 1999 fino al 2011. Al termine del 2011 le passività (saldi Target2 negativi) erano -34,614 miliardi di Euro, -27,496 rispetto al 2010. La banca centrale austriaca non pubblica dati mensili.


I saldi Target2 di Germania, Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia, Spagna, e dei PIIGS sommati da gennaio 2007 fino a maggio 2012.


Saldi Target2 di Germania, Olanda, Lussemburgo, Finlandia, Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia, Spagna, Belgio e Francia da gennaio 2007 fino al maggio 2012.


I saldi Target2 delle banche centrali di DNLF (Deutschland, Niederlande, Luxemburg, Finnland), Germania, dei PIIGS (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia, Spagna) e dei PIIGSBF (PIIGS + Belgio e Francia) da gennaio 2007 a maggio 2012.

10 commenti:

  1. I saldi del Belgio hanno il diagramma della Spagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mario, corretto, tutta colpa della fretta...

      Elimina
  2. questi saldi rappresentano flussi di capitale , giusto ? Quindi i soldi/crediti sono già nelle tasche di chi ha un saldo positivo , mentre coloro che hanno un saldo negativo hanno già pagato o contratto un debito . Giusto ?
    se fino a qui non ho detto oscenità , dove potrei trovare dei grafici che "scorporano" le due componenti , per conoscere a quanto ammontano i crediti/debiti rispetto al totale ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a quale totale ti riferisci? forse non ho capito la tua domanda. Ma questi sono i saldi aggiornati a luglio, e cambiano di mese in mese...

      Elimina
    2. sì sono stato piuttosto confusionario , me ne scuso

      visto e considerato che questi sono saldi di transazioni con l'ez , volevo capire se fosse possibile capire la componente di "fuga di capitali" e la componente di deficit di bilancia commerciale . anche se tenendo conto che questi saldi sono nell'ordine delle migliaia di miliardi , e la nostra bilancia commerciale è nell'ordine dei miliardi , credo che tutti questi saldi siano da imputare alla fuga di capitali .
      sbaglio ?

      Elimina
    3. credo sia difficile scorporare le 2 componenti, però se consideriamo che negli ultimi mesi le partite correnti del sud Europa sono migliorate decisamente, la componente principale è data dalla fuga di capitali e dal rallentamento del mercato interbancario.

      Sull'argomento ho già tradotto molto, soprattutto H.W. Sinn ha pontificato per mesi sui crediti Target:

      http://vocidallagermania.blogspot.de/2012/05/target-two-i-love-you.html

      http://vocidallagermania.blogspot.de/2012/05/werner-sinn-i-crediti-target-mettono.html

      http://vocidallagermania.blogspot.de/2012/04/sinn-i-crediti-target-2-finanziano-i.html

      http://vocidallagermania.blogspot.de/2012/04/target-2-vielen-dank.html

      http://vocidallagermania.blogspot.de/2012/04/la-dichiarazione-di-bogenberg-e-il.html

      E' interessante notare che in luglio per la prima volta da mesi la crescita dei crediti target bundesbank si è arrestata. Forse una prima inversione di tendenza

      Elimina
  3. per contattare l'autore del blog?

    il ns recapito è amministrazione.economy2050@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Grazie per il suo impegno nell'informare la gente comune.
    Grazie di cuore.
    Giò

    RispondiElimina